In anni di storia, l’uomo ha sempre cercato di spiegare che cos’è e come funziona la mente umana ottenendo una serie di risposte ognuna diversa, che vanno dalla scienza alla filosofia. Pete Docter decise di risponde a questa domanda quasi 5 anni fa, da lì inizio un processo creativo e produttivo di cui ora possiamo ammirare il risultato: Inside Out.

Inside Out è una storia di vita raccontata attraverso un viaggio all’interno delle mente. Un idea espressa in modo originale e come nessuno era mai riuscito a fare prima, mostrando il nostro cervello come un mondo bizzarro e surreale che sembra campato in area da qualche folle disegnatore, ma in realtà elaborato studiando accuratamente studi sulla menta umana (il concetto del subconscio, l’immaginazione, la personalità).

Una trama favolosa e diretta con quell’energia che le altre produzioni possono solo sognare e invidiare. Una storia emozionante con l’incredibile capacità di toccare al cuore sia grandi che piccini (più gli adulti mi sa), un dono che può essere considerato il marchio di fabbrica della Pixar.

Un film sul cambiamento raccontato come una favola su un mondo immaginario, buffo e curioso, raffigurante la nostra mente con tutte le loro sfumature.

Dal punto di vista tecnico, Inside Out è un gioiellino dell’animazione in cui le immagini vengono accompagnate dalle note delle musiche sognanti di Michael Giacchino.

Inside Out è esattamente il film d’animazione che vorresti vedere ma che non ti aspetteresti così bello.


Filippo Giacometti